chiropraticatoday logo

La sindrome del tunnel carpale: chirurgia o Chiropratica?

Cosa può fare la Chiropratica per curare la sindrome del tunnel carpale

Share

Altre notizie

Mal di testa e Chiropratica

L'apporto del dottore chiropratico nell'approccio ai diversi tipi di mal di testa

Mal di schiena in ufficio: benefici dei cambiamenti posturali. I dati di uno studio

Indagata la relazione tra cambio di postura e riduzione del dolore

Postura ed emozioni: quale relazione? La parola al chiropratico

Un'indagine sul legame tra le nostre emozioni e la nostra postura, dal punto di vista del dottore chiropratico

Bert van der Tol: “La Chiropratica? Aperta al nuovo, rispettosa della tradizione”

Intervista esclusiva al noto imprenditore olandese attivo da molti anni nel settore della Chiropratica.

La sindrome del tunnel carpale: chirurgia o Chiropratica?

La sindrome del tunnel carpale: chirurgia o Chiropratica? In caso di sindrome del tunnel carpale, prima di intraprendere un intervento chirurgico o di sottoporsi a una terapia farmacologia, chiedete anche il parere di un chiropratico. A volte un approccio alternativo permette di evitare terapie più drastiche, quali l’uso eccessivo di medicinali o il ricorso alla chirurgia. La sindrome del tunnel carpale è abbastanza diffusa e colpisce circa l’1% della popolazione. Negli ultimi tempi i media si sono interessati all’argomento, sensibilizzando il pubblico. In seguito a ciò un sempre maggior numero di persone, soprattutto tra coloro che eseguono attività manuali ripetitive, consulta il proprio medico per sintomi che sembrano portare a questo tipo di diagnosi.

Sindrome del tunnel carpale: cos’è? È possibile curarla?

Si tratta di una sindrome clinica caratterizzata da dolore, intorpidimento e/o formicolio lungo il percorso del nervo mediano dalla mano. È dovuta alla compressione di questo nervo all’altezza del polso, all’interno del tunnel carpale. I sintomi possono colpire il pollice, l’indice, il medio e l’anulare, in una combinazione di una o più dita.

sindrome del tunnel carpale chiropratica
Orawan – stock.adobe.com

Sindrome del tunnel carpale: quali sono i sintomi?

Chi ne soffre si sveglia spesso dal sonno, in quanto i sintomi ricorrono generalmente durante la notte. Il soggetto lamenta con frequenza un senso di pesantezza e gonfiore della mano e del polso, sintomi che peggiorano durante il giorno se si eseguono attività che comportano la flessione del polso o l’impugnare ripetitivamente oggetti e serrare il pugno, come per esempio nello scrivere a mano, o sulla tastiera del computer, guidare, eseguire lavori di artigianato, svolgere i lavori di casa o praticare sport che richiedono impugnature decise. In alcuni casi la compressione del nervo mediano può essere imputabile a un infortunio, per esempio alla dislocazione o alla frattura di un osso carpale, oppure a malattie quali l’artrite o il diabete. Anche la ritenzione di liquidi dovuta alla gravidanza, alla menopausa oppure all’uso della pillola anticoncezionale, può causare una pressione sul nervo. Nei casi più gravi i pazienti possono lamentare senso di debolezza o perdita di tatto e avere difficoltà nell’eseguire movimenti quali l’allacciare una collana o una giacca, per arrivare addirittura a lasciar cadere degli oggetti.

tunnel carpale chiropratica o chirurgia
pathdoc – stock.adobe.com

La Chiropratica, insieme ad altri trattamenti ed esercizi, può costituire la soluzione.

Il Dottor George Goodheart, noto chiropratico statunitense, ha introdotto nel 1967 un trattamento per la sindrome del tunnel carpale. Una volta eliminati alcuni fattori, e sicuri della corretta valutazione del problema, l’approccio chiropratico risulta molto efficace. Il trattamento consiste in manipolazioni chiropratiche specifiche della colonna vertebrale e delle articolazioni del polso e del gomito, combinate a tecniche di rilassamento miofasciale.
Miglioramenti sono stati ottenuti anche con la somministrazione di vitamina B6 a quelle persone che presentano una carenza di piridossina. Il soggetto deve inoltre evitare o modificare le attività all’origine del disturbo e indossare un bendaggio rigido sul polso durante la notte (per evitare piegamenti inopportuni) e durante il giorno, quando possibile. Il bendaggio va mantenuto per un periodo che varia da 3 a 6 settimane. Nonostante tutti questi accorgimenti, la guarigione può richiedere dalle 6 settimane ai 6 mesi.

Sindrome del tunnel carpale: gli esercizi per prevenirla

Esercizio 1

tunnel carpale esercizio chirpratica
FIGURA A. Illustrazione di Valentina Ottaviani

Per mantenere la flessibilità del polso, afferrare con una mano le dita della mano opposta, senza forzare. Tirare quindi le dita verso il vostro corpo e mantenere la posizione per 10 secondi. Ripetere l’esercizio cinque volte per ciascuna mano. Vedi Figura A.

Esercizio 2

Figura B. Illustrazione di Valentina Ottaviani

Per aumentare la flessibilità del polso e facilitare la circolazione, piegare il polso verso l’alto e verso il basso senza forzare. Ripetere l’esercizio cinque volte per ciascuna mano. Vedi Figura B.

Esercizio 3

Figura C. Illustrazione di Valentina Ottaviani

Per aumentare la flessibilità del pollice, portarlo all’indietro verso il vostro corpo con la mano opposta. Mantenere la posizione per 10 secondi e fare quindi riposare. Ripetere tale operazione cinque volte con ciascun pollice. Vedi Figura C.

Antonio Gil, DC

Antonio Gil, DC. Chiropratico in Milano Citylife

Professionista di notevole esperienza, in oltre 30 anni di carriera, ha visitato più di 25.000 pazienti e sempre lavorato con atleti di alto livello, tra cui: l’ATP Tennis (circuito professionale di tennis maschile) dal 1998 al 2005 e Foppapedretti Pallavolo (vari scudetti e Campionati d’Europa) dal 2003-2007, responsabile di due centri chiropratici, ha collaborato con 20 professionisti, tra medici chirurghi, ortopedici, chiropratici, fisioterapisti e massaggiatori. Nel 2014, ha ricevuto come primo e unico chiropratico in Italia l’incarico di “primario” di un centro di chiropratica in un ospedale, nel caso specifico l’Humanitas Gavazzeni di Bergamo. Da molti anni è il chiropratico ufficiale dell’Atalanta Calcio. Riceve a Milano presso Chiropratica Citylife.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte nel sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate e/o rimosse in ogni momento, e in alcun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di una diagnosi e/o la prescrizione di un trattamento medico. Le informazioni contenute nel sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello degli specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, L’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni riportate nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati.