chiropraticatoday logo

In buona salute con la Chiropratica

Il contributo della Chiropratica al mantenimento della nostra salute

Share

Altre notizie

Mal di testa e Chiropratica

L'apporto del dottore chiropratico nell'approccio ai diversi tipi di mal di testa

Mal di schiena in ufficio: benefici dei cambiamenti posturali. I dati di uno studio

Indagata la relazione tra cambio di postura e riduzione del dolore

Postura ed emozioni: quale relazione? La parola al chiropratico

Un'indagine sul legame tra le nostre emozioni e la nostra postura, dal punto di vista del dottore chiropratico

Bert van der Tol: “La Chiropratica? Aperta al nuovo, rispettosa della tradizione”

Intervista esclusiva al noto imprenditore olandese attivo da molti anni nel settore della Chiropratica.

In buona salute con la Chiropratica

In buona salute con la Chiropratica. Quando un chiropratico visita una persona per la prima volta, si trova spesso ad affrontare problemi di salute che sussistono già da molti anni. Noi chiropratici vorremmo poter far tornare indietro il tempo per quei pazienti che avrebbero avuto bisogno di cure chiropratiche anni o addirittura decenni prima, ma purtroppo non è possibile. L’ammonimento “Lei sarebbe dovuto venire da me vent’anni fa” corrisponde a verità, ma non aiuta di certo il paziente. Per tutta la vita vi siete fatti controllare i denti, l’udito, gli occhi, la pressione arteriosa, il cuore. Non pensate sia il caso di farvi controllare anche la colonna vertebrale?

In buona salute con la Chiropratica

Immaginate di non recarvi dal dentista per venti o trent’anni: in che condizioni si ridurrebbero i vostri denti e le vostre gengive? Ebbene, quanti anni sono passati dall’ultima volta in cui vi siete fatti controllare la colonna vertebrale? Sfortunatamente la maggior parte delle persone non lo ha mai fatto. La loro colonna soffre per una lunga trascuratezza. La triste verità è che quando una persona si reca dal chiropratico i muscoli, i legamenti, i nervi e le stesse vertebre soffrono da tanti anni, forse da decenni. A quel punto potrebbe essere necessario molto tempo per poter recuperare la piena normalità. Scopo della Chiropratica è di ridare salute alla colonna vertebrale eliminando la tensione dai nervi, dai legamenti, dai muscoli, dalle articolazioni, dalle ossa.

Gli effetti dei trattamenti possono essere immediati o potrebbero richiedere del tempo. Dipenderà dal vostro stato di salute complessivo, dal vostro tipo di alimentazione, dall’esercizio fisico che fate, dal vostro stile di vita e dalla regolarità con cui vi sottoponete alle cure chiropratiche. La nostra speranza è che il paziente chiropratico possa consigliare ai suoi figli e nipoti di sottoporsi per tempo ai trattamenti chiropratici, in modo tale che essi, giunti a 30 o 40 anni di età non entrino zoppicanti a farsi visitare dal chiropratico e sentirsi ripetere le stesse tristi parole.

Per quale motivo allora un maggior numero di persone non si sottopongono a visite per il mantenimento della salute dalla loro colonna vertebrale? Perché si abituano a vivere con la colonna sottoposta a stress nervosi?

Tensione sui nervi spinali

La sublussazione vertebrale (cioè un errato rapporto anatomo-fisiologico fra due o più vertebre), se non trattata, indebolisce i muscoli spinali e sottopone a tensione e deforma i legamenti, le cartilagini, i dischi intervertebrali e le vertebre. Questo squilibrio indebolisce la struttura corporea, causando una mancanza di energia e di vitalità, stanchezza cronica e “invecchiamento” precoce. Ma le conseguenze più gravi degli stress a cui sono sottoposti i nervi spinali sono la tensione e l’irritazione del sistema nervoso, specialmente il tronco cerebrale del midollo spinale e i nervi spinali stessi. Un sistema nervoso “irritato” è causa di squilibrio, che si risolve in un indebolimento dell’armonia del corpo e dei sistemi di difesa. Una persona i cui nervi spinali sono sottoposti a stress non può essere, fisicamente e mentalmente, al meglio delle sue possibilità. È il primo stadio della malattia.

Buona salute e chiropratica
Image by tirachardz on Freepik

Le cause sono molteplici e alcune possono risalire al momento della nascita per traumi al collo e alla testa subiti dal neonato. L’infanzia, con le immancabili cadute, liti, incidenti, spesso rappresenta un momento decisamente traumatico della nostra vita. Per questa ragione i bambini hanno bisogno di controlli periodici della colonna vertebrale. La vita adulta, in seguito, è caratterizzata da un elevato tenore di “stress emotivo” che può infliggere danni maggiori alla colonna vertebrale rispetto a qualsiasi altro tipo di stress fisico. Per combattere il lento instaurarsi della malattia cronica, la cura Chiropratica è essenziale. Dobbiamo ricordare che una delle categorie di persone che traggono maggiori benefici dalla Chiropratica è senza dubbio quella delle donne in attesa di un figlio. Proprio per le loro particolari esigenze, la Chiropratica dovrebbe essere sempre inclusa nelle cure prenatali.

In buona salute con la Chiropratica: la prevenzione

Dal chiropratico come dal dentista. Una cura analoga a quella chiropratica è quella dei denti. Dovremmo sottoporci a controlli odontoiatrici regolari per essere sicuri che non esistano problemi a denti e gengive. Se abbiamo dei disturbi è importante che siano eliminati al più presto, in modo tale che non si trasformino in qualcosa di più serio. Non bisognerebbe attendere di avere mal di denti per andare dal dentista, perché la carie e altri problemi si sviluppano lentamente e silenziosamente, e potrebbe passare molto tempo prima che si manifestino con sintomi ben evidenti. La stessa cosa avviene per la colonna vertebrale. Fare dunque prevenzione è di assoluta importanza anche per la nostra spina dorsale.

I primi segni di stress spinale

Un antico proverbio cinese ammonisce: “Non esisterebbero problemi gravi di salute se facessimo più attenzione ai problemi meno gravi”. Forse se fossimo a conoscenza di quali sono i primi segnali che ci indicano che i nervi spinali sono sottoposti a tensioni, non aspetteremmo così a lungo prima di recarci dal chiropratico. Se sapessimo cosa cercare potremmo portare i nostri familiari dal chiropratico prima che si sviluppino gravi problemi di salute, così da evitare loro inutili sofferenze, l’uso di farmaci e, nei casi più gravi, la chirurgia.

Calcio e Chiropratica: intervista ad Antonio Gil, ex chiropratico dell’Atalanta

La tensione sui nervi spinali è molto insidiosa, si sviluppa molto lentamente e gradualmente. Spesso non siamo pienamente coscienti dei nostri piccoli problemi di salute; a volte siamo così impegnati dal lavoro, dalla scuola, dalla famiglia, che ci dimentichiamo o semplicemente ignoriamo i nostri problemi nella speranza che guariscano da soli. I nostri problemi invece restano e peggiorano, ma la nostra capacità di rendercene conto lentamente diminuisce e si perde nei recessi della nostra vita, nei “rumori di sottofondo”, nei nostri pensieri, nelle nostre responsabilità. E poi un giorno ci rendiamo conto che ci affatichiamo più in fretta del solito, avvertiamo tensioni al collo, alle spalle o alla schiena. A volte i primi sintomi di tensione sui nervi spinali sono alterazioni sottili della personalità: malinconia, difficoltà a concentrarsi, insonnia, malumori.

Perché aspettare?

Perché aspettare di avere problemi di salute per andare dal chiropratico? Perché non sottoporsi a visite preventive alla colonna prima di ammalarsi? I disturbi evidenti spesso sono l’ultimo stadio del processo della malattia. A ogni modo, il vero scopo del chiropratico è di aiutare le persone a restare sane, a evitare cioè che si ammalino. La Chiropratica è un trattamento ideale di prevenzione per mantenersi in salute. Normalmente il chiropratico, sottoponendo la colonna ad accurati controlli, è in grado di riscontrare stress a livello vertebrale ancor prima che inizino a manifestarsi i primi sintomi. La vera salute non significa semplicemente essere liberi da sintomi, bensì avere un organismo che funziona nel modo corretto, avere una colonna vertebrale ben allineata, dormire bene, essere pieni di forza e di energia. Se il semplice fatto di non avere sintomi fosse segno di buona salute, allora i farmaci in genere sarebbero in grado di farci stare bene e più massicce le dosi, più saremmo sani! Ma lo saremmo veramente?

Che cosa aiuta a stare bene? La vita.

Quando la vita scorre al 100% dentro di noi, quando non ci sono tensioni sulla colonna vertebrale così che l’energia possa scorrere liberamente in ogni parte dell’organismo, allora potremo affermare di stare bene. E proprio questo è lo scopo della Chiropratica. I risultati ottenuti su milioni di persone che, in tutto il mondo, si sottopongono alle cure chiropratiche, hanno dimostrato che si tratta di un metodo di cura naturale, sicuro, che non si avvale dell’ausilio di farmaci, per mantenersi in buona salute. La sua crescente popolarità è senza dubbio indicativa della sua efficacia. Un controllo della vostra colonna vertebrale potrebbe fare la differenza tra una vita di sofferenze e una vita in buona salute.

Antonio Gil, DC

Antonio Gil chiropratico atalanta
Antonio Gil, DC. Chiropratico dell’Atalanta

Originario di Santa Barbara, in California, Antonio Gil, arriva in Italia nel novembre del 1985, un anno dopo essersi laureato in Chiropratica presso il Palmer College di Davenport (Iowa, U.S.A.), e proprio nel nostro Paese inizia la vera e propria carriera chiropratica. Da subito le soddisfazioni non mancano, così come i riconoscimenti da parte di pazienti e colleghi. Infatti per la sua continua ricerca in ambito chiropratico viene nominato già nel 1998 Chiropratico dell’Anno, titolo assegnato dall’Associazione Italiana Chiropratici (AIC). È socio fondatore di Chiropratica Citylife, in Milano.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte nel sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate e/o rimosse in ogni momento, e in alcun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di una diagnosi e/o la prescrizione di un trattamento medico. Le informazioni contenute nel sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello degli specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, L’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni riportate nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati.