chiropraticatoday logo

Zaino e postura: i dati di uno studio chiropratico canadese

Lo zaino e il modo in cui lo indossiamo possono mettere a rischio la nostra postura?

Share

Altre notizie

Mal di testa e Chiropratica

L'apporto del dottore chiropratico nell'approccio ai diversi tipi di mal di testa

Mal di schiena in ufficio: benefici dei cambiamenti posturali. I dati di uno studio

Indagata la relazione tra cambio di postura e riduzione del dolore

Postura ed emozioni: quale relazione? La parola al chiropratico

Un'indagine sul legame tra le nostre emozioni e la nostra postura, dal punto di vista del dottore chiropratico

Bert van der Tol: “La Chiropratica? Aperta al nuovo, rispettosa della tradizione”

Intervista esclusiva al noto imprenditore olandese attivo da molti anni nel settore della Chiropratica.

Zaino e postura: i dati di uno studio chiropratico canadese

Zaino e postura: i dati di uno studio chiropratico canadese. Se indossiamo spesso uno zaino, magari per andare a scuola, al lavoro o durante le nostre escursioni, un recente studio chiropratico condotto in Canada può essere di nostro interesse. Il recente studio denominato Relationship between backpack load location, sex, anthropometric and body composition factors with postural sway in healthy young adults ha infatti stabilito che indossare uno zaino può influire sulla nostra postura in modi sorprendenti.

Lo studio condotto dai dottori chiropratici Dean L. Smith e Mark S. Walsh e pubblicato sul Journal of the Canadian Chiropractic Association, ha esaminato il rapporto tra il peso dello zaino, il sesso, fattori antropometrici come altezza e massa corporea con la stabilità posturale nei giovani adulti sani.

Zaino e postura: peso e posizione dello zaino

Lo studio ha rilevato che il peso e la posizione dello zaino possono influenzare la stabilità posturale. In altre parole, se indossiamo uno zaino pesante o lo posizioniamo in modo particolare, la nostra postura potrebbe risultarne compromessa. I ricercatori hanno scoperto che il peso dello zaino aumenta la quantità di oscillazione del corpo e la velocità media delle oscillazioni, il che significa che la nostra postura potrebbe facilmente diventare più instabile.

Zaino e postura: differenze di genere

Anche il genere può giocare un ruolo. Lo studio ha infatti rivelato che le donne tendono ad avere una maggiore oscillazione del corpo e a oscillare con una maggiore velocità media rispetto agli uomini. Le donne dunque potrebbero dover fare maggiore attenzione quando indossano uno zaino sulle spalle.

Fattori antropometrici e massa corporea

Alcuni fattori fisici come altezza e massa corporea possono influenzare la stabilità di chi indossa uno zaino sulle spalle. Per esempio, le persone più alte tendono ad avere una maggiore stabilità quando portano uno zaino posizionato più in basso, mentre una maggiore massa corporea è associata a una maggiore stabilità quando lo zaino è posizionato in alto. Inoltre, uno specifico parametro chiamato angolo di fase, che riflette la salute delle membrane cellulari, è risultato correlato a una maggiore stabilità posturale. Ciò significa che il nostro stato di salute generale potrebbe influire sulla nostra postura.

Per consultare la ricerca clicca qui

In sintesi

In sintesi, questo studio ci insegna che dobbiamo prestare attenzione a come posizioniamo il nostro zaino e quanto carico poniamo al suo interno. Un carico eccessivo o una posizione sbagliata possono compromettere la nostra postura e aumentare il rischio di instabilità. Anche le differenze di genere sono da tenere in considerazione, poiché secondo lo studio le donne potrebbero essere più suscettibili a problemi di postura quando indossano uno zaino pesante. Infine, i nostri fattori fisici e la nostra salute generale giocano un ruolo nel determinare quanto siamo stabili mentre portiamo uno zaino. Mantenere un peso corporeo sano e prestare attenzione alla nostra salute generale può contribuire a migliorare la nostra postura, così come può contribuirvi un regolare ricorso alle cure del chiropratico.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte nel sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate e/o rimosse in ogni momento, e in alcun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di una diagnosi e/o la prescrizione di un trattamento medico. Le informazioni contenute nel sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello degli specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, L’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni riportate nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati.