chiropraticatoday logo

Trattamento del dolore: olio di canapa, olio di calamari, e broccoli. I risultati di uno studio americano condotto nelle cliniche chiropratiche

Olio di canapa, olio di calamari e broccoli nel trattamento del dolore. Una ricerca americana indicherebbe l'efficacia della combinazione, in abbinamento alle cure chiropratiche.

Share

Altre notizie

Mal di testa e Chiropratica

L'apporto del dottore chiropratico nell'approccio ai diversi tipi di mal di testa

Mal di schiena in ufficio: benefici dei cambiamenti posturali. I dati di uno studio

Indagata la relazione tra cambio di postura e riduzione del dolore

Postura ed emozioni: quale relazione? La parola al chiropratico

Un'indagine sul legame tra le nostre emozioni e la nostra postura, dal punto di vista del dottore chiropratico

Bert van der Tol: “La Chiropratica? Aperta al nuovo, rispettosa della tradizione”

Intervista esclusiva al noto imprenditore olandese attivo da molti anni nel settore della Chiropratica.

Trattamento del dolore: olio di canapa, olio di calamari, e broccoli. I risultati di uno studio americano condotto nelle cliniche chiropratiche

Trattamento del dolore: olio di canapa, olio di calamari, e broccoli. I risultati di uno studio americano condotto nelle cliniche chiropratiche. Un recente studio condotto in una serie di cliniche chiropratiche statunitensi e pubblicato sulla rivista scientifica MPDI ha rivelato che una combinazione di olio di canapa, olio di calamari e broccoli potrebbe risultare efficace nella riduzione del dolore.

La ricerca ha analizzato i tre ingredienti: l’olio di canapa, noto per le sue proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti che riducono l’infiammazione e il dolore; l’olio di calamari, ricco di acidi grassi omega-3 benefici per il sistema nervoso e la salute generale; e il broccolo, un ortaggio ricco di sostanze nutritive e antiossidanti che promuovono la salute delle articolazioni e riducono l’infiammazione.

Olio di canapa, olio di calamari e broccoli nel trattamento del dolore: i dati dello studio

Lo studio, condotto dal 2018 al 2022 in diverse cliniche chiropratiche della Carolina del Nord, ha coinvolto 18 donne e 7 uomini, di età compresa tra i 37 e i 74 anni, tutti affetti da dolore cronico alla schiena. I partecipanti allo studio sono stati suddivisi in due gruppi: uno ha ricevuto -oltre ai trattamenti chiropratici- la combinazione di olio di canapa, olio di calamari e broccolo, mentre l’altro gruppo ha ricevuto, oltre alle cure chiropratiche, un placebo.

I risultati dello studio

Dopo sei settimane di trattamento, i ricercatori hanno valutato i risultati. Il gruppo che ha ricevuto la combinazione di olio di canapa, olio di calamari e broccolo ha riportato una significativa riduzione del dolore rispetto al gruppo del placebo (52%). I partecipanti hanno anche segnalato un miglioramento generale della qualità della vita e una maggiore mobilità.

Questi risultati potrebbero dunque indicare che l’olio di canapa, l’olio di calamari e il broccolo possono essere utilizzati insieme per supportare la cura chiropratica e ridurre il dolore, migliorando la salute complessiva. Tuttavia, ulteriori ricerche sono necessarie per confermare questi risultati e stabilire le dosi ottimali e le modalità di somministrazione.

Questa nuova scoperta potrebbe aprire la strada a nuove opzioni di trattamento per chi soffre di dolore cronico alla schiena, offrendo un approccio integrato alla cura chiropratica.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte nel sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate e/o rimosse in ogni momento, e in alcun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di una diagnosi e/o la prescrizione di un trattamento medico. Le informazioni contenute nel sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o quello degli specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio medico curante. In nessun caso il sito, L’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni riportate nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati.